junior

Libera Junior nasce nel febbraio del 2012 con l'intento di sollecitare i giovani nella lotta alle mafie e promuovere legalità e giustizia. Permette a tutti i ragazzi iscritti a Libera, tra i 12 e i 18 anni, di partecipare attivamente, di esporsi in prima persona e prendere una propria posizione capendo davvero da che parte stare.
In questi anni ha organizzato diversi banchetti per far conoscere la produzione proveniente dalle terre confiscate alle mafie, è stata attiva nella campagna di Libera contro la corruzione, ha organizzato un campo estivo, tenutosi in una struttura sottratti a Brusca a San Giuseppe Jato, ha promosso incontri con i familiari delle vittime della mafia.

Lunedì, 03 Marzo 2014 14:50

Oltre il tappo che vedi...

Il progetto “Oltre il tappo che vedi…” nasce da un'intuizione di Libera Junior. L'obiettivo del progetto è sostenere realtà in difficoltà economica che operano nel sociale a Palermo attraverso la raccolta dei tappi di plastica da destinare ad una apposita azienda che in cambio destinerà una cifra alle associazioni sostenute.

Per poter trovare il tapponetto più vicino clicca qui

Lunedì, 13 Ottobre 2014 15:49

Respect you, respect me, respect the rules

Tra il 2 e il 6 Ottobre si é svolto lo scambio giovanile "Respect YOU, Respect ME, Respect THE RULES", progetto Erasmus+ finanziato dall’Agenzia Nazionale Giovani italiana e dalla Commissione Europea, coordinato da Libera Palermo in cooperazione con le associazioni 3pooont (Ungheria), KalpAnkara Egitim ve Genclik Merkezi Dernegi (Turchia) e Celjski mladinski center (Slovenia).

Il progetto ha coinvolto 24 giovani internazionali con lo scopo di rafforzare un dialogo interculturale e di educare al rispetto delle regole e della legge tramite metodi educativi non-formali e attività sportive.

Durante lo scambio i giovani hanno conosciuto Libera Palermo e le sue attività tramite il gruppo Libera Junior, hanno affrontato il tema dell'importanza delle regole e del rispetto, il tema di interculturalità e di cooperazione transnazionale e lo sport come strumento educativo e l’educazione non-formale come metodologia complementare all'educazione formale.

Per poter trovare il tapponetto più vicino clicca qui

 

Venerdì 11 aprile alle 17:30 presso la ex Fonderia Oretea alla Cala verrà presentata al pubblico la campagna "Oltre il tappo che vedi..." promossa da Libera Palermo contro le mafie e da Libera Junior, in collaborazione con Addiopizzo, Ascc Sicilia e ParteciPAlermo, con il patrocinio dell'Università degli studi di Palermo e con il contributo di Coop ed Ipercoop.

L'iniziativa intende sostenere, attraverso la raccolta dei tappi di plastica, la Rete dei centri socioeducativi per disabili di Palermo ONLUS, che raccoglie otto organizzazioni impegnate da anni nel sostegno e nella tutela dei diritti delle persone con disabilità e dei loro familiari.

La rete dei Centri Socio Educativi per Disabili: una realtà a Palermo, in assenza di finanziamenti pubblici, attraverso le organizzazioni aderenti, garantisce a questi splendidi ragazzi uno spazio dove poter svolgere, in gruppo, attività mirate e dedicate. Attualmente, da oltre un anno, il peso economico della gestione dei centri ricade unicamente sulle spalle dei familiari e di sostenitori privati.

In questa occasione la Rete presenterà le proprie attività al territorio

Questo sito si serve di cookie tecnici per l'erogazione dei servizi e ospita cookie di profilazione di terze parti (ad es.: google analytics). Proseguendo nella navigazione si acconsente tacitamente al loro uso. Per saperne di più, compreso come cancellarli e/o bloccarli, potete visionare la cookie policy.

Accetto i cookie di questo sito web.