Mercoledì, 30 Novembre 2016 08:08

Libera Palermo esprime solidarietà ad Enza Rando per la vile intimidazione

Scritto da 
Vota questo articolo
(0 Voti)

 

Nella notte tra il 25 e il 26 novembre, a poche ore dal convegno che si è svolto a Modena promosso da Libera dal titolo "Come cambiano le mafie idee e nuovi percorsi di contrasto" con la partecipazione  di Enza Rando , di Luigi Ciotti e dei procuratori Federico Cafiero de Raho e Franca Imbergamo, ignoti si sono introdotti nello studio di Modena dell' avv Enza Rando, vicepresidente di Libera e che per l'associazione cura le costituzioni di parte civili in numerosi processi di mafia, mettendo a soqquadro la sua stanza senza che alla stessa sia stato sottratto nulla, pur essendo a portata di mano Pc, penne e altri oggetti di valore . Tra gli elementi preoccupanti l'apertura delle ante di armadi in cui sono custoditi i faldoni riguardanti le costituzioni di parte civile nei processi di mafia.

Libera a Palermo esprime vicinanza e solidarietà ad Enza Rando ringraziandola per il suo impegno a favore della verità e della giustizia.

Letto 882 volte Ultima modifica il Mercoledì, 30 Novembre 2016 08:22

Questo sito si serve di cookie tecnici per l'erogazione dei servizi e ospita cookie di profilazione di terze parti (ad es.: google analytics). Proseguendo nella navigazione si acconsente tacitamente al loro uso. Per saperne di più, compreso come cancellarli e/o bloccarli, potete visionare la cookie policy.

Accetto i cookie di questo sito web.