Domenica, 27 Dicembre 2015 12:01

C'era una volta un bambino che amava i cavalli

Momento in memoria del piccolo Giuseppe Di Matteo, nel ventesimo anniversario della sua uccisione da parte della vile mano mafiosa.

Strangolato e sciolto nell'acido all'età di 15 anni dopo 779 giorni di prigionia solo perchè aveva l'unica colpa di essere figlio di un criminale che decide, dopo l'arresto, di collaborare con la giustizia, Giuseppe venne ucciso da Giovanni Brusca che lo tenne prigioniero nel casolare, che oggi prende il nome di Giardino della memoria, per 180 giorni senza mai vedere la luce.


Durante l'iniziativa verrà celebrata la Santa Messa in ricordo di tutti i bambini vittime innocenti della violenza dell'uomo.

Per informazioni sull'iniziativa e per eventuali indicazioni su come raggiungere il Giardino della Memoria contattare la segreteria organizzativa tel 091.322023 - mob 320.9055259

Questo sito si serve di cookie tecnici per l'erogazione dei servizi e ospita cookie di profilazione di terze parti (ad es.: google analytics). Proseguendo nella navigazione si acconsente tacitamente al loro uso. Per saperne di più, compreso come cancellarli e/o bloccarli, potete visionare la cookie policy.

Accetto i cookie di questo sito web.