Giovedì, 26 Maggio 2016 18:49

#TREMINUTI PRIMA - Insieme per la legalità... "Si può cambiare"

 

#TREMINUTI PRIMA - Insieme per la legalità... "Si può cambiare"

25 Maggio. Ore 11. Con l’applauso per le oltre novecento Vittime della mafia comincia il “concerto” di speranze e riflessioni all’Auditorium Rai di Palermo. Il progetto si presenta subito nella sua sostanza e nei suoi contenuti più sinceri: la voce dei sei ragazzi che raccontano e si raccontano “Insieme per la legalità”. I giovani partecipanti al progetto si sono cimentati alla riscoperta della legalità, per assorbire il valore della giustizia, conoscere le realtà sociali sul territorio e imparare l’utilizzo della tecnologia al servizio degli altri e dell’informazione pubblica, contro il cyber-bullismo e contro ogni utilizzo scorretto dei mezzi di comunicazione. Con queste grandiose premesse – che agli albori dell’iniziativa potevano sembrare pretenziose – è nato un percorso faticoso ma non privo di soddisfazioni.

 

Girolamo di Giovanni dell’associazione Libera racconta: “i tre minuti che ogni volta passo a pensare di andarmene da questa città, per tutta una serie di motivi una città faticosa, ma che tutto sommato, ripensando dentro quei minuti, vale la pena di essere vissuta ”

Salvatore Inguì, assistente sociale del distretto Trapani e referente di Libera Trapani: “Prima di un mio lancio col paracadute mi è stato detto – sicuramente non si aprirà! – Nei miei tre minuti prima di aprire il paracadute ho imparato una lezione importante: allenarmi a prevedere le conseguenze di ogni mio gesto. La paura è il sentimento più importante della mia vita. Se non avessi la consapevolezza delle mie paure, probabilmente sarei già spiaccicato su di una strada”


[leggi l'intero articolo cliccando qui]

 

Questo sito si serve di cookie tecnici per l'erogazione dei servizi e ospita cookie di profilazione di terze parti (ad es.: google analytics). Proseguendo nella navigazione si acconsente tacitamente al loro uso. Per saperne di più, compreso come cancellarli e/o bloccarli, potete visionare la cookie policy.

Accetto i cookie di questo sito web.